Cosa succede al corpo durante la corsa

Cosa succede al corpo durante la corsa?

La corsa è uno degli sport più utili per mantenere il corpo magro e sano. Prendere l'abitudine delle corse mattutine è molto difficile per una persona impreparata. Ma non appena inizi, tutti vorranno uscire a correre ogni volta. Durante la corsa, sono coinvolti quasi tutti i principali sistemi, grazie ai quali migliora lo stato interno ed esterno di una persona. E, per motivare ulteriormente i corridori principianti a riprendersi, di seguito sono riportati i processi fisiologici che si verificano in ogni secondo o minuto di corsa.

Primi secondi di corsa

Il corridore è pieno di forza ed energia, il polso e la frequenza respiratoria rientrano nei limiti normali. Non appena una persona è passata dal camminare alla corsa, si sente leggera e allegra. In questa fase, il substrato per il consumo energetico è la creatina fosfato. Questo "contenitore" di energia raggiunge rapidamente il picco di produzione, in 10-15 secondi per i principianti. Le sue caratteristiche: un alto tasso di produzione di energia, condizioni anaerobiche (prive di ossigeno), nonché l'assenza di formazione di acido lattico (a causa della quale una persona avverte una sensazione di bruciore nei muscoli). Nel corpo umano, l'energia viene attualmente rilasciata attraverso l'uso dell'adenosina trifosfato (ATP), situato nella "fabbrica" ​​per la produzione di energia-mitocondri. Di conseguenza, si forma l'adenosina difosfato (ADP). Ma dopo un po', non c'è di nuovo abbastanza "carburante" e l'ADP viene convertito in ATP. Così,

Primi 90 secondi di corsa

Pantaloncini FitUFO

Inoltre, nel lavoro è incluso il secondo substrato, il glicogeno, che si trova nei muscoli e nel fegato. Separare la glicolisi anaerobica (priva di ossigeno) e aerobica (ossigeno) (ripartizione del glicogeno). In condizioni anossiche, la produzione raggiunge picchi di 25-30 secondi. In questa fase viene già prodotto lattato (acido lattico), a causa del quale non è possibile eseguire ulteriori azioni. Ma in condizioni aerobiche è necessario più ossigeno, per cui il picco dell'attività produttiva va da 2 a 30 minuti. La glicolisi aerobica si verifica più spesso nelle gare a lunga distanza, 5000 m e 10000 m.

Il corpo prende anche il glucosio dal sangue. Questo è il motivo per cui correre è così benefico per le persone con diabete.

L'altro lato della manifestazione delle funzioni corporee in questa fase è il sistema cardiovascolare. I muscoli hanno bisogno di ossigeno e sostanze nutritive durante l'esercizio. La loro consegna viene effettuata con l'aiuto del cuore e dei vasi sanguigni. Per fornire tutti i muscoli coinvolti nella corsa, è necessario più ossigeno possibile, e quindi il sangue che lo trasporta. Di conseguenza, il cuore inizia a lavorare di più, il polso e la pressione sanguigna aumentano.

2-9 minuti di corsa

Il corridore ha bisogno di sempre più ossigeno, inizia a respirare più spesso per fornire energia a tutti i muscoli. Il battito cardiaco e la respirazione accelerano, le calorie iniziano a essere bruciate. Il corpo si riscalda e, per evitare il surriscaldamento, il corpo dirige il flusso sanguigno sulla pelle, a causa della quale appare un rossore sulle guance. Naturalmente, il sistema escretore è attivato. Insieme al sudore escono acqua, sali e prodotti di degradazione delle proteine. Così il corpo è purificato.

30-45 minuti

La corsa diventa molto difficile (per i principianti). Il respiro è confuso, il cuore sta per “saltare fuori”, le gambe non reggono più. In questa fase entra in gioco la scomposizione dei grassi. Probabilmente il motivo più importante per cui le persone iniziano le loro corse mattutine. È molto difficile per i principianti “sopravvivere” a questa fase, quindi, grazie ad un allenamento costante e graduale, il corpo si adatta e diventa più facile per lui sopportare tale attività fisica. I grassi forniscono molta energia.

Leggings FitUFO

In un minuto di corsa così lungo, il sistema endocrino è incluso nel lavoro. Regola le funzioni del corpo e coordina il lavoro di tutti gli organi e sistemi con l'aiuto degli ormoni.

I principali sono:

  1. L'ormone della crescita viene prodotto durante il sonno e l'esercizio fisico, promuove la sintesi proteica, aumenta la massa muscolare e la densità ossea, ripristina gli effetti delle lesioni e mobilita l'utilizzo degli acidi grassi.
  2. Il cortisolo (ormone dello stress) è prodotto dalle ghiandole surrenali e aiuta ad adattarsi. Il suo accumulo aumenta il livello di glucosio nel sangue, provoca la distruzione delle proteine ​​e mobilita anche l'utilizzo degli acidi grassi. Ma la produzione eccessiva di questo ormone provoca l'effetto opposto.
  3. L' adrenalina è anche secreta dalle ghiandole surrenali. Eccita il sistema nervoso, ti fa prendere decisioni rapide in situazioni difficili. L'adrenalina aumenta la frequenza e la forza delle contrazioni cardiache, favorisce la scomposizione del glicogeno, modifica il tono vascolare e, naturalmente, mobilita l'utilizzo degli acidi grassi. L'ormone opposto all'adrenalina nel suo effetto sul corpo è la noradrenalina. Si produce con una diminuzione dell'attività fisica, in uno stato di transizione al riposo.
  4. Il testosterone è responsabile della crescita e dello sviluppo dello scheletro e del tessuto muscolare. Grazie alla produzione sufficiente di questo ormone, l'umore, la vitalità e il coraggio energetico migliorano. Il testosterone colpisce anche il comportamento e la psiche delle persone. Ma, con carichi eccessivi, il suo livello nel sangue può diminuire, causando l'effetto opposto.
  5. L'endorfina è l'ormone della felicità. Durante la corsa, la sua quantità aumenta di 5 volte rispetto allo stato di riposo. Quando questo ormone è prodotto dal corpo umano, prova un'ondata di euforia, di gioia; la sensazione di dolore e fame è soppressa; c'è un buon umore.

Pertanto, grazie alle suddette sostanze biologicamente attive, durante la corsa, una persona può provare non solo la fatica, ma anche la gioia, l'orgoglio di se stesso e delle sue capacità.

Fine corsa

Alla fine, il corpo umano lo ha fatto, è stato in grado di prendere tutta la volontà in un pugno. Ora è importante passare lentamente e gradualmente dalla corsa alla camminata, per riportare la respirazione e la frequenza cardiaca alla normalità. Il corridore è felice, adrenalina ed endorfine stanno finendo, difficilmente riesce a tornare a casa, ma è felice. L'uomo ha fatto il primo passo verso il suo futuro sano.

Ora ogni corridore inesperto che ha letto questo articolo è diventato consapevole della fisiologia della corsa. Studiando il tuo corpo e il suo funzionamento, una persona capirà di più se stessa. Prendersi cura della propria salute è molto importante, perché non si può comprare per soldi. Ogni persona cosciente farebbe bene ad imparare a studiare il proprio corpo il più possibile e godersi questa vita straordinaria!

Canottiere FitUFO

Back to blog

Leave a comment

Please note, comments need to be approved before they are published.