Yoga o Pilates: cosa scegliere

Yoga o Pilates: cosa scegliere?

Per scegliere quello giusto per te, ti suggeriamo di familiarizzare con ciascuno di essi in modo più dettagliato, conoscere le caratteristiche, i vantaggi e le somiglianze.

Yoga: i principali vantaggi e controindicazioni

Lo yoga, piuttosto, non riguarda lo sforzo fisico, ma la pratica spirituale, attraverso la quale è possibile mantenere in armonia lo stato fisico e spirituale. Il concetto centrale nello yoga è asana - un esercizio o una postura in cui una persona deve rimanere per diversi secondi o minuti, mantenendo l'intero corpo in equilibrio. Ci sono molte direzioni nello yoga, tra cui hatha, kundalini, ashtanga, power yoga. Con l'esercizio fisico regolare, una persona riceve i seguenti vantaggi:

  • aumento dell'elasticità muscolare;
  • migliorare la flessibilità del corpo;
  • rafforzare le ossa e ridurre la probabilità della loro fragilità;
  • migliore postura e coordinazione;
  • normalizzazione della pressione, lavoro dei sistemi cardiovascolare, immunitario, endocrino e linfatico;
  • miglioramento delle condizioni e del colore della pelle;
  • rimozione della fatica, normalizzazione del sonno e miglioramento dello stato psico-emotivo;
  • aumento della fiducia in se stessi, normalizzazione dell'umore;
  • attivare il potere di combattere le cattive abitudini;
  • dimagrire e mantenere una buona forma fisica.

Per ottenere risultati positivi, è necessario dedicare più di un mese all'apprendimento della corretta esecuzione di diversi asana. Puoi fare yoga a casa sul tappetino, ma all'inizio hai bisogno di un mentore che ti dica come eseguire correttamente gli esercizi, quando devi respirare attraverso la bocca e quando devi respirare attraverso il naso.

Leggings FitUFO

L'essenza ei vantaggi del Pilates

Questa direzione sportiva è stata sviluppata per la prima volta da Joseph Pilates, da cui ha preso il nome. Pilates include una serie di esercizi per tutto il corpo. Con esso, non solo puoi mantenere una bella forma, ma anche migliorare la postura, allenare tutti i muscoli, perdere peso e aumentare la resistenza. Durante l'allenamento, è importante non solo sforzarsi fisicamente, ma anche connettere la mente, aderire a speciali tecniche di respirazione. I principali benefici del Pilates includono:

  • studio di tutti i muscoli e le strutture del corpo;
  • rafforzare la forza, la resistenza e la coordinazione;
  • ridurre la tensione nervosa e ridurre i livelli di stress;
  • perdita di peso graduale;
  • migliorare la flessibilità e il rafforzamento muscolare;
  • stabilizzazione della colonna vertebrale, che riduce o elimina completamente il dolore nella regione lombare e segni di osteocondrosi;
  • migliorare il sonno e liberarsi dell'ansia;
  • la formazione di una bella postura e un fisico atletico.

Con la corretta esecuzione di tutti gli esercizi e mantenendo un certo ritmo, il Pilates può abbassare la pressione sanguigna, quindi le lezioni sono utili per i pazienti ipertesi. L'essenza principale dell'allenamento è lo studio di tutto il corpo, che consente di evitare lo squilibrio muscolare. Ogni parte viene elaborata a un ritmo confortevole, senza sforzo, con la massima concentrazione.

Somiglianze chiave

FitUFO Social NEtwork

Le lezioni di Yoga e Pilates contribuiscono al miglioramento del corpo, mantenendo in equilibrio lo stato fisico e mentale. Durante l'allenamento, non è necessario perseguire la perdita di peso, una figura snella, la costruzione muscolare, che non sempre fanno bene alla salute. L'obiettivo principale di entrambe le direzioni è insegnare a una persona ad ascoltare il proprio corpo e controllarlo. I sistemi sono simili in diversi modi:

  • in classe, l'enfasi principale è sulla respirazione, lo sviluppo della forza interna, il controllo della corretta esecuzione dei movimenti;
  • sono possibili sia le lezioni in palestra che quelle indipendenti a casa;
  • molti esercizi che offrono l'opportunità di migliorare la flessibilità, lo stretching, il rilassamento dei muscoli;
  • è necessario allenarsi a ritmo regolare;
  • mancanza di salti, corse e movimenti improvvisi.

Lo yoga, come il Pilates, promuove lo sviluppo della flessibilità, della coordinazione e del miglioramento della postura. Entrambe le direzioni sono adatte a chi vuole essere prima sano e solo poi forte. Gli allenamenti sono adatti a persone di tutte le età e livelli di forma fisica.

Differenze fondamentali

Nonostante molte somiglianze, queste aree presentano differenze significative:

  • Lo yoga è un antico sistema indiano di autosviluppo, una filosofia praticata da diversi secoli, mentre il Pilates è stato sviluppato all'inizio del 20° secolo e appartiene a una forma di fitness.
  • L'essenza principale dell'allenamento Pilates è la creazione di un corpo sano. L'esecuzione delle asana ti consente di portare armonia al corpo, allo spirito e alla mente.
  • Molti degli esercizi da queste direzioni sono simili, ma eseguiti in modi diversi. Nello yoga, la cosa principale è fissarsi in una certa posizione e nel Pilates è importante muoversi senza intoppi.
  • Nonostante la necessità di controllo del respiro in entrambi i sistemi, nel Pilates è necessario concentrarsi sull'esercizio. Nello yoga, la respirazione è uno dei passaggi per l'auto-miglioramento.
  • Per l'hatha yoga classico non è necessaria alcuna attrezzatura aggiuntiva ed è sufficiente solo un materassino. Quando si esegue una serie di esercizi in Pilates, vengono utilizzati elastici, fitball, anelli, rulli e altre attrezzature.

Controindicazioni

Lo yoga è controindicato e può danneggiare il corpo se c'è troppo carico, le asana vengono eseguite in modo errato, il che può portare a pizzicare i nervi e affaticare i muscoli. Con cautela, lo yoga è indicato durante la gravidanza, gli esercizi vengono eseguiti esclusivamente sotto la supervisione di un istruttore che guiderà e controllerà il processo.

Le lezioni di yoga sono controindicate anche in numerosi altri casi:

  1. malattie infettive che colpiscono il cervello e/o il midollo spinale;
  2. tumori cancerosi di diversa localizzazione;
  3. gravi malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  4. pressione intracranica elevata;
  5. sindrome da ipertensione di 2-3 gradi;
  6. schizofrenia.

A differenza dello yoga, il Pilates ha meno controindicazioni. Le lezioni sono consentite in qualsiasi stato del corpo, ad eccezione dell'esacerbazione di malattie infettive, accompagnate da febbre. L'allenamento è controindicato per fratture ossee o esacerbazione di un'ernia della colonna vertebrale.

Cosa scegliere?

Tenendo conto dei vantaggi e dei benefici di entrambe le direzioni, è spesso difficile per una persona decidere quale sia meglio scegliere. Prima di tutto, è necessario tenere conto dell'obiettivo principale dell'allenamento e del risultato atteso. È altrettanto importante prestare attenzione alla propria salute in modo che le lezioni non causino danni.

  1. Cosa è meglio per dimagrire? Quando si eseguono esercizi di Pilates, una persona non sarà in grado di perdere peso rapidamente, perché durante le lezioni tutto viene svolto a un ritmo lento e non ci sono carichi di potenza. In un'ora, nella migliore delle ipotesi, è possibile sbarazzarsi di 200 kcal. Mentre lo yoga consuma fino a 300-350 kcal a causa dei muscoli in costante tensione. Quando si fissano le asana, le fibre muscolari lente sono incluse nel lavoro, attivando il processo di combustione degli accumuli di grasso. Puoi perdere peso ancora più velocemente quando scegli il power yoga (fino a 400-500 kcal all'ora).
  2. Qual è il più grande beneficio per la schiena: Pilates o yoga? Joseph Pilates ha sviluppato specificamente il suo programma per i pazienti con malattie della colonna vertebrale (osteocondrosi, ernia, disturbi posturali) e lesioni alla schiena. Gli esercizi hanno lo scopo di stabilizzare e rafforzare la corteccia muscolare, la colonna vertebrale e normalizzarne la funzione. Con esercizi regolari, viene ripristinata la circolazione sanguigna nei dischi intervertebrali e vengono rilasciate le terminazioni nervose pizzicate. Il pilates è lo sport più benefico per la schiena.

La scelta migliore per un principiante. Per chi non ha esperienza né nello yoga né nel pilates, meglio optare per quest'ultimo. L'allenamento non richiede inizialmente un'elevata forma fisica, quindi anche chi si sta riprendendo da gravi malattie può eseguire esercizi leggeri. Il ritmo lento riduce al minimo le lesioni. Per lo yoga, è auspicabile avere esperienza nel fitness o nello sport, poiché anche le semplici asana richiedono muscoli e resistenza forti. In ogni caso, un principiante può cimentarsi in entrambe le direzioni grazie a corsi per principianti con un'infusione graduale nel percorso formativo.

Catalogo FitUFO

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.